Migliorare la propria alimentazione in pochi passi.

Migliorare la propria alimentazione.

Per la precisazione in  7 semplici passi.

Credete sia impossibile? Forse troppo difficile per voi?

No!

Migliorarsi è semplice basta solo….

Broccoli e tofu al forno

  • 1 VOLERLO!

Vi sembra banale? E invece è il requisito fondamentale. Voi penserete “Se ho deciso di leggere un articolo con un titolo del genere sicuramente lo voglio!”.

Ma non è così. Quanti i buoni propositi, soprattutto a inizio anno vanno poi a finire nel dimenticatoio o in un quadernino con due pagine iniziate e poi nascosto in qualche recondito angolo buio della vostra casa?

Magari insieme alle pubblicità!

Cercate di capire che quello che state facendo è un atto d’amore nei confronti di voi stessi.

Voi non vi state mettendo a dieta, non avete un foglio con scritto quello che dovete mangiare e in quali quantità…voi non state cercando l’alimento perfetto e super nutriente.

Voi volete modificare il vostro stile di vita. La vostra alimentazione.

E per iniziare a farlo è necessario capire se state sbagliando e come fare per autocorreggervi 🙂

Per fare questo dovete…

  • 2 TENERE UN DIARIO ALIMENTARE

Tenere un quaderno o utilizzare un app sul vostro telefono vi permetterà di capire se state sbagliando in qualcosa. Non dovrete tenerlo in eterno. Diciamo solo per un mese.

La prima settimana dovete mangiare come sempre e la sera dovete scrivere cosa avete mangiato.

Dolcetto croccante ai Lamponi

Se vi curate dell’alimentazione della vostra famiglia scrivete una cosa generale per tutti, ma appuntate i vostri spuntini extra.

  • 3 NON STRAVOLGETE TUTTO SUBITO

Alla fine di questa settimana riguardate le pagine che avete scritto.

Quante volte avete mangiato la carne? I legumi? La pasta? Il pane? I formaggi? E la verdura e la frutta?

Se siete celiaci o intolleranti avete abusato dei sostitutivi più comuni a base di farina di riso e mais o di deglutinati?

Le merendine? Il cibo spazzatura?

Guardate la vostra dispensa! Ci sono patatine? Cioccolatini scadenti? Dove avete preso la vostra frutta e verdura?

Ora fate un respiro profondo e mettetevi in testa che i miracoli non esistono e se stravolgete tutto in un giorno, dopo un mese tornerete di nuovo al punto di partenza.

Shepherd’s pie Vegan

Il cibo spazzatura non buttatelo, sostituitelo gradatamente.

  • 4 FATE UN MENÚ SETTIMANALE

Fate questo e scrivetelo a chiare lettere prima nel vostro quaderno e poi magari fate una lista della spesa che vi aiuterà a destreggiarvi meglio al supermercato, senza perdervi tra i ricordi e magari finire nel reparto patatine e fare un strage di buoni propositi 🙂

Per redigere il vostro menù tenete conto dei principi basilari di una buona alimentazione….

E soprattutto mettetevi in testa che noi italiani abbiamo una idea di pasto che è doppio rispetto al resto del mondo. Non serve mangiare primo, secondo e contorno.

Fate dei piatti unici.

  • 5 VARIATE LA VOSTRA ALIMENTAZIONE

ESISTONO TANTISSIMI ALIMENTI ALTERNATIVI A QUELLO CHE MAGIATE ABITUALMENTE.

Grano saraceno, quinoa, miglio, tofu, alghe, provate verdure che non mangiate di consueto.

Sperimentate.

Grissini al grano saraceno

Se non avete intolleranze al glutine mangiate integrale. E ricordate che il glutine non deve essere presente tre volte al giorno. Se mangiate gli spaghetti integrali con le verdure a pranzo non mangiate il pane la sera.

Se invece siete intolleranti ricordate che si può avere un’alimentazione ricchissima senza l’utilizzo costante dei prodotti deglutinati…ci sono tantissimi cerali naturalmente senza glutine.

  • 6 LA PIRAMIDE ALIMENTARE DEVE DIVENTARE IL VOSTRO CREDO

Che cos’è la piramide alimentare? Dai sù, non fate finta di ignorare una cosa così 🙂

Date largo spazio a frutta e verdura di stagione che deve essere così la base della vostra piramide.

Fresca a km 0, cruda o cotta. Non abbiate paura di usarla come alimento principale durante i vostri pasti.

Se non vi causano infiammazioni consumate cereali e legumi.

I semi oleosi non sono da dimenticare! Li avete mai usati?

Cestini di patate con gamberi

Non c’è nulla di più buono di una cascata di semi sopra una bella insalata fresca!!!! Una nota croccante, colorata e differente.

Carne? Una o due volte a settimana, non di più.

Meglio bianca e biologica. Cotta al vapore sarebbe meglio 🙂 è buonissima.

I latticini io li metto per ultimi. Li uso, ma pochissimo. Causano non poche intolleranze e se fate una ricerca accurata credetemi è meglio non eccedere.

Come condimenti? Olio a crudo, burro di cocco o burro chiarificato con moderazione. Provate il sale rosa e il fantastico mondo delle spezie.

7 CONSULTATE UN NUTRIZIONISTA

E magari andateci con il vostro diario alimentare.

Se avete dei problemi a livello gastrico lo aiuterà a capire se sono necessarie delle analisi. Altrimenti vi darà dei consigli personificati! Siete vegan? Paleo? Vegetariani? Potrà darvi una consulenza su misura, tenedo conto della vostra tipologia di vita e se ne avete le vostre intolleranze.

Non vi darà una dieta scritta tranquilli.

Sarà un piccolo investimento per migliorare la vostra vita.

 

Spero che questo articolo vi sia utile e vi dia la spinta giusta per farcela.

In bocca al lupo 🙂

 

A cura di Laura Roselli

 

 

 

 

 


2 Comments
Lucia Lesley

10 Gennaio 2017 @ 8:50

Reply

Tutti ottimi consigli! Diciamo che da un anno questa parte sto provando a prendermi cura di me stessa in questo modo! Grazie all’aiuto di una nutrizionista (che ha iniziato a seguirmi perché dovevo perdere peso), ho cominciato gradualmente a scoprire cibi nuovi…e ad abbinarli per renderli gustosi ed invitanti! Insomma ogni tanto lo sgarro alla regola c’è…ma in linea generale cerco di mantenere la rotta! Ho escluso quasi totalmente la carne rossa…ovvero non la compro più…la mangio solo fuori casa se non posso evitare!

Sano Bio e Gluten Free

10 Gennaio 2017 @ 10:12

Reply

Ciao Lucia grazie. Alla fine sono consigli che tutti riescono ad applicare se lo vogliono veramente. E tu a quanto pare sei un buon esempio 😀 Complimenti.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

author
Di Sano Bio e Gluten Free
Le ultime ricette

Non ci sono messaggi in questo dispositivo di scorrimento.

Gli ultimi articoli

Realizzazione siti web SH Web - 2022