Questi biscotti rustici senza glutine mi hanno fatto letteralmente impazzire 😀

Volevo ottenere un effetto friabile e croccante, il più possibile sano, senza uova e burro ma con olio di semi di girasole*, sembra uno scherzo ma vi posso assicurare che non è stato per nulla semplice.


Ci ho impiegato non so quanti giorni, ma volevo assolutamente questa ricetta a base di grano saraceno, sia perché è la mia farina preferita, sia perché la ritengo una tra le più sane.

👉In più voglio cercare di realizzare alcune ricette che diventino una base semplice e costante che posso preparare facilmente e che possano semplificare il più possibile la mia vita in cucina.

Mi sono resa conto infatti che, un po come per chi ha l’armadio strapieno di vestiti e non sa mai cosa mettere, io ho sempre la testa piena di idee sul cibo e alla fine mi perdo davanti alla dispensa nell’indecisione del cosa preparo oggi.

Semplificare è la via in tutto e credo per tutti.Biscotti rustici senza glutine grano saraceno e nocciole

Biscotti rustici senza glutine grano saraceno e nocciole

Biscotti rustici senza glutine grano saraceno e nocciole

Farina al grano saraceno

Da quello che ho letto in diversi libri è una farina con un basso impatto glicemico, naturalmente senza glutine, è una farina rustica, che si adatta a tantissime preparazioni dal salato al dolce.

Io amo molto la farina di grano saraceno chiara, ha un sapore meno aggressivo rispetto a quella integrale e la digerisco molto facilmente.

Non è sempre facile da reperire, ma per fortuna ho trovato un marchio italiano che vende anche su Amazon e con cui mi sto trovando molto bene.

Link qui: Farina di grano saraceno chiara*

Nocciole

Biscotti rustici senza glutine grano saraceno e nocciole

Con la pellicina ovviamente, perché buttare tutte quelle fibre.

Il sapore della nocciola secondo me sta benissimo con la farina di saraceno che ha già di per se ha un sentore di nocciola.

Per questa ricetta dovete tritarle finemente come in foto, deve essere una via di mezzo tra una farina grossolana di nocciole e le nocciole tritate a coltello, io ho usato il Moulinex* con funzione pulse. Le nocciole tritate in questo modo aiutano tantissimo la friabilità del biscotto.

Zucchero

I miei biscotti non sono di certo dolcissimi e per farli ho usato lo zucchero di canna integrale, che profuma di caramello e quindi regala una nota in più ai biscotti, e l’ho ridotto in polvere con il macinino elettrico*.

In questo modo i biscotti non hanno grumi e lo zucchero è distribuito molto meglio.

Lievito…ammoniaca…il dilemma!

Ebbene si, il vero dilemma nella preparazione di questi biscotti rustici senza glutine è stato il lievito, ne ho dovuto usare di più rispetto a quello che utilizzo di solito.

L’alternativa è l’ammoniaca per dolci. Ho fatto dei tentativi con l’ammoniaca, vengono deliziosi e si conservano tantissimo ma in cottura rilasciano un odore così forte e sgradevole (per l’appunto di ammoniaca) che no…io voglio la cucina che si inonda di profumo di biscotti non di detersivo per i pavimenti. Anzi io usando prodotti sostenibili per le pulizie non sento quella puzza da anni ormai.

Ma se volete un biscotto ancora più friabile e non vi fate questo problema, avanti tutta!

La dose che vi consiglio per questo quantitativo di farina è di 2 gr da sciogliere nel latte di preparazione del dolce.


A cura di Laura Roselli

Nb. Le parole in grassetto sottolineate contengono dei link ad altre ricette o ingredienti, cliccateci sopra per scoprirle.
I link con * sono link affiliati, per cui se clicchi e compri qualcosa, otterrò una piccola percentuale, per te il prezzo sarà uguale, ma se lo farai mi darai una mano a supportare il mio blog e il mio canale You tube e apprezzo molto il tuo supporto.