Tutti noi abbiamo una ricetta che ci ricorda di più la nostra famiglia, nella mia è sicuramente il brodetto di pesce.

Sono impresse nella mia memoria le mani di mia nonna che preparava questa pietanza, quasi sempre per la sera.


La mangiavamo tutti assieme con le bruschette e i ricordi di nonno Gino che mi raccontava dei pescatori di Casteldimezzo.

Casteldimezzo è un piccolo paese incastonato nel mezzo del Parco del San Bartolo in provincia di Pesaro. Un posto che dovete assolutamente vedere 🙂

L’arte del brodetto.

Eh si il brodetto di pesce è un’arte e ricordo che mia nonna mi diceva sempre che ogni famiglia aveva la sua ricetta.

Quella della zuppa di pesce è una ricetta tipica delle marche e della romagna con tantissime varianti. Ma anche al sud, con nomi e pesci differenti, è uno dei piatti che più rappresentano i pescatori che a volte lo preparavano direttamente sulle barche usando il pesce “meno pregiato” .


A Fano addirittura ogni anno a settembre si tiene il “FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL BRODETTO”

Ma essendo un’arte non è mica così semplice e scontato come piatto.

Iniziamo dunque con un brodetto per principianti 😉

Una ricetta che anche il più “novellino” in questo settore riuscirebbe a fare con ottimi risultati 🙂

Questo non m i fermerà però dall’indagare per cercare la ricetta del brodetto perfetto.

Ma per iniziare partiamo con questo 🙂

Ps. Qui la bruschetta non può mancare.

Provate il mio pane al grano saraceno. Facilissimo da fare e davvero ideale per questa zuppa.

 

A cura di Laura Roselli