Dopo i ceci croccanti ecco i cannellini croccanti ^_^

Posso essere sincera? Mi piacciono ancora più degli altri!

Non so perché, i ceci mi piacciono, adoro l’hummus, adoro i falafel, ma questi piccoli croccantini speziati o solo salati secondo me sono favolosi!

Sicuramente in questa mia preferenza incidono due cose: la prima è che secondo me vengono più croccanti dei ceci e la seconda è che li digerisco molto meglio!

Cannellini croccanti

Cannellini croccanti

Come si consumano?

A me piacciono come stuzzichino, al posto di patatine e pop corn, magari davanti ad una bella serie tv.

Ma essendo croccantissimi li potete giocare come nota croccante delle vostre ricette, che saranno così sfiziose e ancora più appetitose.

In insalata per esempio, con delle verdure come gli spinaci ripassati in padella, all’interno di un panino o di una piadina! Provare per credere!

La ricetta è semplicissima, praticamente uguale a quella dei ceci, e la farete e rifarete tante volte credetemi.

Qui intanto vi lascio anche il link alla ricetta dei ceci croccanti:

Ricetta ceci croccanti

Ricetta ceci croccanti

Ricetta ceci croccanti

Per la ricetta dei cannellini croccanti invece scorrete giù! Sono sicura che vi piaceranno tantissimo!

Resistere al cibo spazzatura!

Una piccola precisazione a cui però tengo molto! Queste ricette possono sembrare niente di speciali, e forse è anche così ma vi posso assicurare che per il nostro stomaco e il nostro intestino non è così!

Troppe volte, molti di noi cedono al cibo spazzatura, e non è solo una questione di  patatine, cibi troppo dolci o troppo salati, quasi tutto il cibo troppo lavorato andrebbe evitato accuratamente.

Imparare  a leggere le etichette è un dovere verso noi stessi e verso le persone a cui li offriamo.

Per anni ho combattuto contro il richiamo delle macchinette che distribuivano questi cibi, alle scuole superiori, all’università e nei primi anni di ufficio! E sapete cosa trovo veramente terribile? Trovo terribile che queste macchinette siano ovunque, anche negli ospedali, là dove il primo obbiettivo dovrebbe essere quello di, nemmeno insegnare, ma dare semplicemente il buon esempio!

Voi cosa ne pensate?

A cura di Laura Roselli