Cucinare le cime di rapa cotte in padella è facilissimo, veloce ed è un contorno sano e nutriente molto saporito.


La prima volta che ho mangiato le cime di rapa ero una ragazzina ed ero in Puglia, precisamente a Cavallino, in provincia di Lecce 🙂

Ero andata a trascorrere il Capodanno al sud a casa di amici e loro mi hanno fatto assaggiare un sacco di prelibatezze.

Ancora ricordo una mamma in particolare, che alle quattro del pomeriggio tirò fuori dalla dispensa polpette, pane (all’epoca ancora lo mangiavo senza atroci conseguenze) e ogni bontà che potesse esistere nel giro di chilometri.


Abbiamo “dovuto” assaggiare di tutto e sinceramente, nonostante l’ora, non mi tirai indietro!

La Puglia è veramente fantastica, come la sua cucina del resto!

Ma torniamo a noi perché la cosa che più mi rimase impressa furono proprio loro: le cime di rapa!

Una ricetta, mille modi per mangiarla!

Ogni anno le faccio più volte appena arriva la stagione e ogni anno le provo in mille modi diversi.

All’interno dei panini, come contorno, ripieno di torte salate, piatto unico insieme alle uova, sulle bruschette (quelle al grano saraceno sono la fine del mondo, basta ripassare al forno le fette per una decina di minuti e condirle con le cime: fantastiche).

Eh si la mia cena preferita del momento…o anche pranzo perché no, sono le cime di rapa con l’uovo al tegamino.

Top Top Top!

Cime di rapa con uovo al tegamino

Cime di rapa con uovo al tegamino

Ora vi lascio alla ricetta delle cime di rapa e come sempre vi auguro buon appetito!

A cura di Laura Roselli