La crema di patate dolci e cannellini è un primo o un piatto unico saporito e leggero!

Ottima da mangiare bollente nei giorni più freddi!

Ma perfetta anche tiepida.

Una ricetta light e proteica, grazie appunto, alla presenza dei cannellini che sono un’ottima fonte di proteine..

Crema patate dolci e cannellini

Crema patate dolci e cannellini

Una ricetta semplicissima

Fare questa crema è incredibilmente semplice.

Un soffritto leggero, magari realizzato con il burro di cocco o l’olio evo, una cottura lenta e poi una frullata per rendere il tutto cremoso e invitante.

Se possiedi un Moulinex Companion potrai eseguire la ricetta direttamente con il programma P1 quello delle zuppe.

Crema patate dolci e cannellini

Crema patate dolci e cannellini

Un mix super salutare!

Le zuppe di colore arancione per fare il pieno di tante vitamine salutari.

Le patate dolci americane sono ricche di carotene e prive di grassi.

Anche i cannellini sono leggeri e ricchissimi di proteine facilmente digeribili.

Personalmente tra i legumi sono quelli che digerisco meglio. Come ulteriore aiuto però, preferisco lessarli in precedenza con l’alloro e un pezzetto di alga Kombu.

Ad inizio settimana ne cuocio in abbondanza e li conservo in frigo pronti per essere consumati.

Ottima idea per averne una scorta proteica da mixare in insalate ricche o zuppe facili e golose.

Il pepe in questa ricetta non è solo un insaporitore ma un modo per attivare le proprietà della curcuma, altro super ingrediente presente nella crema!

A proposito hai mai provato il cappuccino alla curcumaGolden milk ricetta originale. Il latte alla curcuma.

Germogli che passione.

Quando preparo creme e vellutate amo decorarle anche con erba cipollina o germogli freschi come quelli alfa alfa.

Conferiscono un tocco di freschezza e allegria che non guasta mai.

E se avanza?

Congelala in vasetti monoporzione e avrai la tua cena pronta in pochi minuti.

Ora non mi resta che lasciarti alla ricetta di questa crema di patate dolci e cannellini!

Come sempre ti auguro buon appetito 🙂

 

A cura di Laura Roselli