Oggi una delle mie ricette preferite in assoluto: il curry di ceci vegan, con il latte di cocco, un’esperienza sensoriale pazzesca 😀

Diventerà in breve, anche per voi, uno dei vostri piatti preferiti.

La bontà dei ceci, il profumo e il sapore delle spezie tostate, diventano un tutt’uno grazie alla dolcezza e alla cremosità del latte di cocco in lattina.

Il curry

Ci si riferisce al curry come ad un mix di spezie, dal colore arancione, che viene usata per insaporire verdure, carne e pesce, ma in realtà il curry è una pianta e la spezia, così famosa in tutto il mondo, è in realtà una foglia, come alloro o basilico, ricca di proprietà benefiche.

In India, il mix di spezie che ha come protagonista il curry viene chiamato Masala.

Molti di noi lo conoscono solo come barattolino che racchiude diverse spezie, le principali sono: curry, curcuma, pepe nero, peperoncino, zenzero, cardamomo, cannella, coriandolo, in alcuni trovate anche il fieno greco e lo zafferano.

Io non sono sicuramente un’esperta di cucina indiana e di spezie ma ho capito, che se vogliamo esaltare al massimo le spezie è meglio usare spezie separate, tostarle e, se volete proprio dare il meglio di voi usare le foglie di curry fresche o secche. In questo modo potrete creare il mix di spezie che più vi piace e vi appaga.

Dovete essere degli appassionati però, altrimenti non ne vale la pena.

Oppure potreste anche iniziare ad  utilizzare spezie nuove avvicinandovi a questo mondo con calma.

Potreste iniziare con la curcuma o il cumino, che sono spezie facili da usare e dal sapore non così invadente, per poi andare ad ampliare la vostra collezione.

Scusate se mi sono dilungata in questo ma credo sia bello poter sperimentare e ora che siamo in quarantena abbiamo tempo per approfondire e sviluppare curiosità verso nuovi temi.

Curry di ceci vegan

Curry di ceci vegan

Foglie di curry secche

Foglie di curry secche

Breve accenno alle proprietà delle foglie di curry

Le foglie del curry vengono utilizzate nella cucina ayurvedica da tempo immemore. Leggendo e cercando in rete ho scoperto che viene utilizzato per alleviare la nausea, aiutare la digestione, curare le eruzioni cutanee, ridurre il colesterolo e sembrerebbe anche aiutare in caso di diabete.

Varianti e consigli

Curry di ceci vegan

Curry di ceci vegan

Io ho fatto una gran premessa sul curry perché mi appassiona l’argomento ma ovviamente se volete fare un curry ogni tanto comperate il barattolino di spezie, magari aggiungete altre spezie a piacimento.

Il mio consiglio è di tostarle leggermente in una padella antiaderente o in metallo, un minuto non di più, poi mettetele da parte. Sentirete che profumo sprigionano.

Se vi ispira la ricetta e volete provarla ma non potete usare le spezie va benissimo anche una spolverata di curcuma.

Il latte di cocco.

Usate il latte di cocco in lattina, almeno al 60%, volendo potete anche acquistare la crema di cocco al 90%.

Cercate un latte di cocco che provenga da fonti responsabili ed etiche.

Le dosi che vi lascio per questo curry di ceci sono per 4 persone ma onestamente noi in due lo mangiamo tutto, anche perché lo mangiamo come piatto unico.

Foglie di curry secche le potete acquistare on line, io ho visitato due siti:

Tutte le spezie del mondo

Amazon. In cui ho trovato le foglie biologiche.*

A cura di Laura Roselli

Nb. Le parole in grassetto sottolineate contengono dei link ad altre ricette o ingredienti, cliccateci sopra per scoprirle.
I link con * sono link affiliati, per cui se clicchi e compri qualcosa, otterrò una piccola percentuale, a te NON COSTERÀ’ di più, ma se lo farai mi darai una mano a supportare il mio blog e il mio canale You Tube e apprezzo molto il tuo supporto.