Gelato cocco e burro di noccioline.

3 ingredienti !!!

L’estate che bellezza, sole caldo…tantissimo caldo! Forse in certe giornate un tantino troppo che dite 🙂

Per fortuna che esiste il freezer. Non potendolo usare per ibernarci dentro possiamo però estrarne delle prelibatezze.

Voglio proporvi un gelato molto particolare. Un gelato solo per amanti del burro di noccioline.

Ecco qui la mia versione di cremino, senza lattosio, senza glutine ma con tantissima bontà e il sapore delle noccioline

Ricetta veloce e facile

Per questo gelato cocco e burro di noccioline  vi serviranno pochissimi ingredienti e pochissimo tempo.

Latte di cocco. Quello buono che trovate in vendita in lattine. Non quello del cartone, mi raccomando, è troppo liquido.

Burro di noccioline, che volendo potete fare anche in casa. Se lo comperate prendetelo di ottima qualitĂ .

Sciroppo d’acero o agave.

Cioccolato fondente!

Questo è tutto!

Farli a casa da soli è veramente una soddisfazione immensa ed è facilissimo.

Burro di noccioline fatto in casa

Scriverò un articolo dettagliato su questo ingrediente ricco di sostanze nutritive.

Vi dico però, fin da ora, che per farlo in casa vi bastano le noccioline, quelle da sgusciare e un buon frullatore o robot da cucina. 😀

Alternando frullate e pause le noccioline rilasceranno i loro oli interni e voi avrete il vostro burro. Buonissimo.

Lo potete conservare a lungo in frigo!

Dove comperare gli stampi per i gelati/ghiaccioli

Gli stampi li trovate in tantissimi negozi di casalinghi ma anche nei grandi supermercati o su amazon.

Io i miei li ho trovati in Ikea.Gelato cocco e burro di noccioline. Senza lattosio e senza glutine.

Tenere gli stampi ben puliti è importantissimo!

Prima di usarli mi raccomando lavateli molto bene con il sapone e in acqua calda, ma non basta.

Io li ho lasciati in ammollo con bicarbonato e aceto di vino per almeno due ore.

Stessa cosa una volta usati. Prima li ho lavati bene, poi li ho lasciati in ammollo con la soluzione bicarbonato/aceto per due ore. Dopo un accurato risciacquo li ho lasciati scolare bene e li ho riposti.

Visto che questo è un alimento che non ha bisogno di cottura è importante la pulizia degli stampi.

Come estrarre i vostri cremini.

Dopo averli lasciati in frigo per almeno 6 ore è il momento della degustazione 😀

Abbiate cura di immergerli per qualche secondo in acqua tiepida. Li sfilerete facilmente!

Buona estate a tutti!

 

 

A cura di Laura Roselli

Un’altra ricetta fresca e deliziosa?

Smoothie di mango e lamponi con violette