Gnocchi di riso integrale.

Gli gnocchi sono un primo piatto sostanzioso e genuino che tutti possono preparare anche a casa senza bisogno di diventare pazzi.

Quel tipo di pasta che abbiamo provato a fare forse un po tutti.

Farli senza glutine non è tanto diverso che farli con il glutine, l’importante è avere qualche accortezza in più, pazienza come in tutte le cose e dotarci di qualche piccolo strumento per la loro realizzazione.

Un bel piano da lavoro per esempio, uno schiacciapatate, lo strumento per rigarli che può comunque essere sostituito dai lembi di una forchetta e nel nostro caso anche di un ingrediente in più rispetto alla tradizione: parlo dei semi di psillo o della farina di psillo.

C’è differenza tra le due cose. I semi di psillo devono essere messi in acqua perché si trasformino in gelatina, la farina di psillo invece deve essere miscelata con la farina.

Si devono usare perché tengono unito il composto e lavorare i vostri gnocchi sarà molto più semplice.

Gnocchi di riso integrale

Gnocchi di riso integrale

Perché uso la farina di riso integrale?

La farina di riso integrale ha più nutrimento e un basso indice glicemico.

Contiene più fibre ed è per questo più digeribile.

Scegliere di usare dei cereali integrali è sempre un’ottima scelta, sempre che non siano controindicazioni specifiche per noi stessi.

Quando preparate gli gnocchi tenete sempre della farina extra a portata di mano e un cucchiaio per evitare di infilare le mani sporche all’interno della confezione.

Dopo questo piccolo preambolo non mi resta che lasciarvi alla ricetta di questi gnocchi di riso integrale ^_^

A cura di Laura Roselli