Gli involtini primavera senza glutine, con un ripieno goloso di verdure e tofu li mangerei quasi tutti i giorni.

Sono veramente semplici da fare, buoni e saporiti.

Perfetti per un pranzo o cena a casa ma anche da portare in ufficio o all’università.


Buoni anche freddi, ma scaldati secondo me sono il top.

In passato avevo già fatto gli involtini, nella loro versione più estiva, senza cottura, anche questi semplici, buoni e freschi.

Vi lascio la ricetta qui:


Involtini primavera al sapore di mare

Involtini primavera al sapore di mare

Involtini arcobaleno

Involtini arcobaleno vegan senza glutine

Varianti e consigli

Io sono abituata a preparare il ripieno il giorno prima e poi ad assemblare successivamente.

Questo perché il ripieno è meglio che sia freddo, in più perché il giorno dopo è ancora più saporito. Ovviamente si può fare tutto assieme, basta solo lasciare intiepidire.

Se non volete cuocerli in padella, come ho fatto io, potete spennellarli con dell’olio di semi di girasole  e passarli in forno a 180° per circa 15 minuti.

Potete ovviamente variare sia le verdure che omettere il tofu…magari sostituitelo con altri legumi come cannellini, azuki o altri fagioli, meglio se leggermente schiacciati, creano un ripieno più compatto e goloso.

Per insaporire il tutto io ho utilizzato sia un pizzico di sale che della salsa tamari (salsa di soia senza glutine) che ho accompagnato anche come salsa successivamente.

Per preparare gli involtini ho utilizzato i fogli di carta riso, si trovano facilmente nei grandi supermercati, on-line e nei negozi bio.Involtini primavera senza glutine

Ora vi lascio alla ricetta di questi fantastici involtini primavera senza glutine!

Alla prossima ricetta

 

A cura di Laura Roselli