Oggi ho voglia di noodles !!!

Sapete cosa sono i noodles vero?

Quel particolare tipo di spaghetti giapponesi, piuttosto grossi che ormai si possono mangiare in tutto il mondo e che stanno avendo larga diffusione anche qui da noi, grazie a dei composti già pronti.

Io non li ho mai presi questi preparati! Direte voi “Per forza sei sensibile al glutine” e invece anche prima di saperlo non ne ho mai presi, nonostante il mio amore per il Giappone, per un semplice motivo: troppo chimici.

I noodles senza glutine ovviamente esistono, io li trovo in un negozio biologico qui a Rimini e mi piacciono molto ma se non li ho in casa me li auto-produco.

Come? … Ma con lo spiralizzatore!

Lo so che state ridendo 🙂

E invece fu un grande acquisto!!!!

Questa macchina serve a creare degli spaghetti di diverse forme e misure dalle verdure, patate, carote, zucchine ecc… Che possono essere trasformate da un comune contorno in un appetitoso primo.

Pensate che bello… spaghetti freschi che non vengono prodotti in industria e chissà dove.


Li producete voi.

Non fanno ingrassare, sono sicuramente senza glutine e assolutamente vegan!

Spaghetti per tutti i gusti

Questa volta ho deciso di fare una ricetta giapponese, i noodles alle verdure, ma voi potete usare questi spaghetti per fare tanti altri piatti più tipicamente italiani.

Abbassate così l’apporto calorico, glicemico e soddisfate occhio e palato.

Lo spiralizzatore esiste sotto diversi formati e con diverse caratteristiche. Dalla super macchina al temperamatite 🙂

Il mio l’ho comperato in un negozio di casalinghi vicino casa, voi lo potete acquistare anche su amazon!


 

Vi lascio subito alla ricetta.

E vi auguro buon divertimento e buon appetito 🙂

A cura di Laura Roselli