Le olive nere cotte in padella sono un contorno straordinario, buono e genuino.

Una ricetta antica, quella dei nonni, delle giornate passate in famiglia.

Per molti un piccolo goloso rituale di questo periodo per festeggiare la raccolta delle olive.

Le ho viste fare in tanti modi,tutti buoni, quello che ti illustro oggi è quello che a me piace di più.

Contorno e antipasto

Queste olive nere cotte sono buonissime sia come antipasto, accompagnato da una bruschetta, sia come contorno a piatti di carne, uova e con altre verdure cotte come le bietole.

Mi raccomando però, vanno mangiate con molta moderazione.

Quando andrete a comperare le olive assicuratevi che siano fresche e senza buchi. Chiedete al vostra frutta e verdura di fiducia la varietà che si può cuocere in padella, quelle più dolce. Devono essere grosse e carnose.

Olive nere cotte in padella

Olive nere cotte in padella

Olive nere cotte in padella, il trucco per renderle meno amare.

Le olive nere cotte sono amare, e qualunque cosa faremo rimarranno amare, ma si può attenuare.

Non di sicuro sommergendole con il sale, cosa che non va assolutamente bene per la nostra salute, ma con un piccolo trucchetto che non andrà ad eliminare il sapore delle olive ma attenuerà leggermente l’amaro.

Per questo motivo aggiungo a fine cottura dell’aceto, va bene sia di mele che di vino, e lo lascio sfumare completamente.

Il trucchetto me lo ha insegnato la proprietaria della frutta e verdura vicino a casa e credetemi…funziona!!!

Ora vi lascio a questa deliziosa ricetta e come sempre vi auguro buon appetito 🙂

 

A cura di Laura Roselli