Oggi super ricettona: pane integrale senza glutine.

Immagino che avrete già provato a fare almeno una volta il pane senza glutine.

Se la risposta è affermativa saprete che immenso supplizio sia non venire ricompensati da una bella lievitazione, da una crosta croccante e un interno ben alveolato e con il giusto grado di umidità.

Si è proprio una tortura…con quello che costano le farine poi.

Se invece non avete mai provato, sono contenta che siate approdati proprio qui.


Questa ricetta mi è costata innumerevoli euro, giornate chiuse in casa, parolacce mentre cercavo di tagliare il pane con una motosega.

Ah! Quanto mi mancano quei pani dove, se ricordo male perdonatemi ma il primo amore è sempre perfetto, lievitava anche se lo impastavo con il cemento.

Le cose sono decisamente cambiate. Ma io tiro dritto come un treno ad alta velocità.

La magia della lievitazione.

Da quando ho aperto questo blog, sono rimasta ancora più affascinata dalla magia della lievitazione.

Mi piace avvicinare l’orecchio al pane e sentire dei piccoli scoppiettii, appena percepibili, che mi fanno capire che il lievito si sta trasformando.

Alchimia. Di temperatura, ingredienti, umidità, ossigeno.

Ma se vi sembro troppo esagerata passatele voi 2 ore davanti ad una teglia a sospirare con le dita incrociate.

Con questa ricetta ho sostituito una vecchia ricetta che si trovava sul blog che aveva si un buon risultato ma le troppe variabili rendevano il pane non sempre vincente.

Pane integrale senza glutine

Pane integrale senza glutine

Non variate nessun ingrediente.

Mi raccomando …è importantissimo non fare variazioni agli ingredienti e alle quantità.

Soprattutto all’inizio, meglio attenersi rigorosamente alla ricetta. Poi, acquisita più dimestichezza potrete provare a fare tutte le variazioni desiderate.

Per questo pane integrale, come per tutte le mie ricette, ho usato solo farine naturalmente senza …ed è qui che la questione si complica perché usando i preparati avresti il gioco molto molto più facile.

Nei preparati però sono presenti numerosi additivi ed in più devono essere sottoposte a numerosi processi di raffinazione.

Tempo fa mi è stato regalato un pacco di una farina deglutinata, non dirò la marca perché non voglio fare una cattiva pubblicità e a parte l’orticaria che ne è conseguita (ma quella è colpa della mia collezione di allergie) non sono stata contenta del risultato. Quando lo mangiavo faceva uno strano rumore da cingolio.

Poi ovviamente ci sono dei validi mix per pani e pizza in commercio, anche biologici e senza un mix di gomme da poterci creare una cancelleria, però se deciderai di provare una ricetta tutta naturale…sono sicura che troverai questa facile e molto buona.

Una cosa importantissima: la farina di grano saraceno deve essere una farina chiara senza i pezzettoni scuri che rendono il sapore troppo forte e rovinano l’impasto.


Pane integrale senza glutine

Pane integrale senza glutine

Dosi doppie

Le dosi che sono nella ricetta sono per realizzare due pani.

Questo per due motivi principali.

Uno è il fattore tempo. In questo modo ho la possibilità di congelarlo a fette e avere sempre a disposizione del buon pane fatto in casa.

Due perché non amo usare i cubetti di lievito a metà. Odio vedere le cose sparse per il frigo, che rischiano di andare a male. E in questo modo non succede.

Spero che proverai questa mia ricetta, e se hai dei suggerimenti sono pronta ad accoglierli per crearne sempre di nuove.

Anche in questa ricetta vi lascio il buono sconto per venire all’EXPO di Rimini 🙂 Andate sul sito della manifestazione e venire a scoprire tanti nuovi prodotti.

Alla prossima ricetta e buona panificazione.

A cura di Laura Roselli