Come cucinare il cavolo cappuccio senza grassi, senza nemmeno un filo di olio e farlo buonissimo, sano e nutriente?

Fino a poco tempo fa ero solita cuocerlo saltandolo  in padella con dell’olio, lasciandolo molto croccante, a me così piace tantissimo, ma ho scoperto questo metodo di cottura che lo rende molto simile ai crauti e veramente buono ed ho dimenticato quasi totalmente l’altro metodo.

In più cucinarlo in questo modo, anche se la cottura è piuttosto lunga, richiede meno impegno.

L’unica cosa che ti servirà sarà una padella piuttosto capiente e antiaderente con un coperchio che sigilli molto bene. Io ho usato il wok.

Ne ho comperato uno diverso tempo fa e ormai per me è diventato un indispensabile in cucina.

Cavolo cappuccio senza grassi

Cavolo cappuccio senza grassi

Cavolo cappuccio senza grassi in agrodolce

Questa ricetta ha un sapore leggermente agrodolce, dovuto all’uso di aceto di mele e di zucchero di canna (veramente poco).

Se vuoi evitare di dargli questo sapore ometti sia l’aceto che lo zucchero di canna, ma credimi è veramente buono.

Su questo ortaggio si dicono meraviglie tanto che io cerco di mangiarlo piuttosto spesso, anche se non in grandissime quantità visto che soffro di colite.

Il cavolo cappuccio è ricco di sostanze nutritive e contiene molto ferro.


Ottimi con…

E’ perfetto per chi segue una dieta dimagrante perché non contiene grassi e colesterolo.

Buonissimi nei panini, anche vegani o con affettati leggeri come la bresaola.

Essendo così povero di grassi è ideale come abbinamento a piatti sostanziosi a base di carne, come ad esempio delle salsicce o un bell’arrosto.


Arrosto di tacchino. Senza glutine e senza lattosio.

Arrosto di tacchino. Senza glutine e senza lattosio.

Ora ti lascio alla ricetta e ti auguro, come sempre, buon appetito!

A cura di Laura Roselli