Oggi condivido con voi la ricetta del biancomangiare, super semplice lo giuro, bastano pochissimi ingredienti per un dolce al cucchiaio cremoso, leggero e sano.


Gli ingredienti essenziali sono tre :

Latte, che secondo tradizione dovrebbe essere di mandorle, l’amido di mais e lo zucchero.

Ricetta del biancomangiare

Ricetta del biancomangiare

Ricetta del biancomangiare

Ricetta del biancomangiare

Ricetta del biancomangiare versone con latte di nocciole e zucchero di canna integrale

Varianti e consigli

Parto subito con il dire che potete usare qualunque latte che vogliate in sostituzione: vegetale e non.

Di cocco, di avena, di riso, di soia ..di nocciole (top).

Tengo anche a precisare che la qualità del latte è tutto! Se scegliete un latte di riso fate in modo che non sia uno di quei latti slavati e senza senso.

Quando scegliete il latte tenete anche in considerazione che se non è un latte con un sapore suo intenso dovrete assolutamente aromatizzarlo.

Se usate il latte di mandorle, il mio consiglio è di farlo in casa, non ve ne pentirete.

Latte di mandorle fatto in casa

Latte di mandorla fatto in casa.

Latte di mandorla fatto in casa.

Il biancomangiare  che faccio quando ho voglia di dolce è poco bianco a dire il vero…questo perché io uso quasi sempre lo zucchero di canna integrale, che oltre a colorare il dolce di un colore bruno ambrato, lascia anche un retrogusto di caramello favoloso, motivo per cui non uso mai la vaniglia.


Sul quantitativo di zucchero nella ricetta tradizionale per il quantitativo di latte si usano solitamente 50 gr, io mi rifiuto 😀 però a voi la scelta.

Come stampini ho utilizzato quelli in silicone che uso abitualmente per i muffin.

Il topping

Il topping tradizionale è con lamelle di fragole e cannella in polvere.

In questo caso io ho fatto un topping alla fragola.

Ho tagliato a fettine piccole una decina di fragole ben lavate, le ho messe in un pentolino, ho aggiunto un cucchiaio di zucchero e mezzo bicchiere di acqua. Ho fatto cuocere a fiamma bassa fin quando le fragole non si sono sciolte, poi ho spento e lasciato raffreddare completamente.

Nel biancomangiare con lo zucchero di canna ho fatto invece un topping al cacao amaro.

In una ciotolina ho versato un cucchiaio di cacao amaro abbondante e ho aggiunto lo sciroppo d’agave qb per avere una consistenza cremosa.

 

A cura di Laura Roselli