La scarola alla monachina è una ricetta partenopea di una semplicità e rapidità uniche ma che non manca certo di gusto.

Del resto credo sia difficile trovare una pietanza napoletana che non sia anche una bomba di sapore, ma questa è diversa.

Già perché oltre ad essere buonissima è anche leggera e trova il suo punto di forza nell’armonioso contrasto tra diversi sapori.

Il dolce dell’uvetta, il salato forte dell’acciuga, l’asprezza del cappero e il croccante dei pinoli.

In più è ricchissima di fibre!

Una ricetta natalizia.⛄️

La scarola alla Monachina è una prelibatezza tipica del Natale napoletano!

La potete mangiare così oppure nella pizza farcita!

A breve proverò a farla ma se tu mi vuoi precedere puoi sperimentare usando l’impasto della ricetta che ho fatto poco tempo fa e che è venuta veramente buona e fragrante.

Pizza farcita senza glutine

Forse potrai pensare che sono un pochino in anticipo con le preparazioni natalizie. Ma perché non mettersi avanti con i tempi e iniziare a provare una nuova ricetta per dare ai vostri ospiti un contorno magari mai provato?

E poi non è mica obbligatorio mangiarla solo a Natale 😀 Io per esempio l’ho portata in tavola qualche giorno fa saltata con la pasta!

Varianti.

Nella mia scarola mi sono permessa una piccola variante, per invogliare, anche chi è allergico alla frutta secca a provare la ricetta

Al posto dei pinoli infatti ho usato i semi di canapa decorticati e il sesamo! Provala in questa versione anche tu!

Ora ti lascio alla ricetta e come sempre ti auguro buon appetito.ღ

 

A cura di Laura Roselli

 

Nb. Le parole scritte in viola contengono dei link ad altre ricette o ingredienti, cliccaci sopra per scoprirle