Sformato di patate dolci e spinaci, la dimostrazione che mangiare sano non vuol dire essere monotoni, anzi, spesso è il contrario.

Perché si cercano ingredienti nuovi,  e modi innovativi per abbinarli, come nel caso di questo buonissimo sformato, facile, buono, sano e goloso.

Gli ingredienti sono semplicissimi.

La batate o patate dolci arancioni, le bietole, del pangrattato (con o senza glutine a seconda delle vostre esigenze) un uovo, grana stagionato, sale e cumino (o pepe).

Le bietole

Per quanto riguarda le bietole potete utilizzare anche quelle surgelate oppure gli spinaci se vi piacciono di più.

Il procedimento per le bietole cucinate da crude è sempre il medesimo, lavarle bene, bollire prima i gambi fino a quando sono teneri e poi le foglie, per pochissimo tempo.

Poi vanno strizzate molto bene, tritate e ripassate in padella con uno spicchio di aglio.

Sformato di patate dolci e spinaci

Sformato di patate dolci e spinaci

Se usate quelle surgelate seguite le istruzioni sulla confezione, tendenzialmente vanno bollite per pochi minuti e ripassate in padella.

L’unica cosa importante è che siano ben asciutte prima di essere unite alle batate e tritate molto bene per evitare quei filetti sgradevoli che io odio tanto.

Se come me usate le bietole fresche contate che dovrete prenderne circa 480 grammi. Io di solito ne preparo in quantità così da averne sempre pronte in surgelatore.

Questo sformato di patate dolci e bietole è perfetto come piatto unico, accompagnato con una bella insalata fresca e si può gustare anche in schiscetta in ufficio o all’università.

A cura di Laura Roselli