Se c’è una cosa che adoro sono gli spaghetti cinesi alle verdure 🙂

Ma se anche voi, come me, non avete un ristorante di cui vi fidate o se siete celiaci e non vi fidate proprio per via delle contaminazioni….

beh siete sul foodblog giusto 😉

Sano Bio Gluten Free!

Oggi infatti faremo assieme gli spaghetti alle verdure!

Quando ero adolescente andavo veramente spesso al ristorante cinese, ora molto meno.

Non mi fraintendete. Ci sono ristoranti cinesi di alta qualità ma il punto è che a casa nostra sicuramente cuciniamo con più attenzione e con materie prime di qualità superiore.

Facciamo subito la premessa!

Tradizionalmente dal cinese troviamo gli spaghetti di soya con verdure.

Io invece li ho trovati di riso.

Il sapore è lo stesso e lo trovate più facilmente barrato GF se siete celiaci.

Il condimento

Come salsa di condimento non ho usato la classica soya ma la TAMARI!

Anche questa salsa deriva dal procedimento di fermentazione della soia ma è naturalmente senza glutine.

Sarà ottima per insaporire i vostri spaghetti.

Se volete eliminare la soya da questo piatto potete tranquillamente usare il sale come di consueto.

L’ingrediente “segreto”

In realtà non è segreto…lo trovate in tutti i biologici.

Parlo dei funghi Shitake o Lentinula edodes, li conoscete?

Sono vermanete buonissimi e hanno un sapore piuttosto forte che richiama la terra.

Di origine cinese e giapponese crescono in autunno e primavera.

In commerci li trovate secchi o freschi.

Io in questo caso li ho usati secchi e li ho tenuti in ammollo per circa 40 minuti.

Ai funghi shitake dedicherò un articolo a parte perchè hanno tantissime proprietà nutritive 😉

Vi anticipo solo che si dice abbiano la proprietà di sviluppare le nostre difese immunitarie.

Ora vi lascio alla ricetta  del mio piatto preferito: Spaghetti cinesi:)

Spero piacerà anche a voi 🙂

 

A cura di Laura Roselli