Ciao! Oggi voglio proporti questo tris di tartine di patate dolci.


Una ricetta molto semplice e dall’aspetto invitante e goloso, un modo per sorprendere i tuoi ospiti scatenando la tua fantasia culinaria.

Seguendo la falsa riga delle pizzette di melanzane ho deciso di realizzare queste tartine in cui il pane viene sostituito dalle patate dolci tagliate a fette e cotte al forno.

Un’idea sfiziosa che potete servire come finger food o come antipasto in un pranzo o in una cena.

Tris di tartine di patate dolci

Un tris di tartine di patate dolci

Come puoi vedere già dalla foto, il condimento che ho utilizzato è di tre tipologie.

Nella prima, ho utilizzato il gorgonzola piccante e le noci.

Questa è la mia preferita. Qui il gorgonzola piccante si sposa alla perfezione con il sapore delle noci e il dolce della patata.

Nella seconda versione ho utilizzato il brie e l’ho abbinato a nocciole e melograno.

Qui il melograno porta una tocco acidulo che si abbina con la cremosità del formaggio e il sapore intenso delle nocciole.

Ultima tartina, paleo friendly, è realizzata con pancetta e melograno!

Pancetta croccante organica sopra una morbida patata dolce, il paradiso in terra  ^_^

Alternativa vegan, senza lattosio

Con queste tre versioni potrai accontentare un po tutti! Ovviamente se vuoi evitare il formaggio puoi sostituirlo con del formaggio vegetale. Ti consiglio la mozzarisella affumicata. Un formaggio di riso senza glutine che ben si abbina al gusto della patata dolce e che io uso spessissimo.

Consili

Le tartine verranno di diversi diametri  in quanto la patata dolce è molto irregolare.

Puoi sfruttare questa diversità per creare impiattamenti originali decorando il piatto con ciuffetti di prezzemolo fresco e qualche chicco di melograno in più.

Servili caldi o riscaldati al forno poco prima di servirli.


A cura di Laura Roselli