Tortini di patate dolci con cime di rapa.

Un contorno buonissimo, un antipasto o uno spuntino veloce.

Sempre e comunque buonissimo e dal sapore molto delicato.

In questo caso ho utilizzato la patata dolce a pasta arancione, chiamata anche batata (prova anche la ricetta delle piadine con la patata dolce).

Molto utilizzata nella paleodieta è veramente buona e con pochi grassi, ma con tantissimi nutrienti e vitamine.

La patata dolce infatti è ricchissima di vitamina A e C. In più contiene fibre, proteine, potassio, magnesio, ferro e calcio.

In questi tortini ho azzardato un abbinamento inconsueto: quello con le cime di rapa.

Delizia tutta nostrana, anche se vengono prevalentemente coltivale in U.S.A.,  le cime di rapa hanno anch’esse tantissime proprietà nutrizionali.

Aminoacidi, fibre, proteine ma anche sali minerali  quali calcio, fosforo, zolfo, ferro, manganese, sodio, magnesio, rame, selenio, potassio e vitamine A, C, J, E, K, B, B2 .

Insomma una vera e propria bomba polivitaminica che non può che farci bene.

Consigli

Ovviamente se non sono a disposizione le cime di rapa potete utilizzare i broccoletti normali.

Le patate dolci le trovate prevalentemente nei biologici ma anche nei supermercati abbastanza grandi.

Potete azzardare una versione vegan omettendo l’uovo e sostituendolo magari con una manciata di semi lino lasciati ad ammollo.

I semi sprigioneranno tutto il loro gel e lo potrete amalgamare alla purea.

 

Come sempre vi auguro buon appetito e credetemi che con questi tortini sarà così…e ricordate ..

  Noi siamo quello che mangiamo

A cura di Laura Roselli

Nb. Le parole in grassetto sottolineate contengono dei link ad altre ricette o ingredienti, cliccateci sopra per scoprirle.