Un arrosto superlativo!
La portata principale di una cena o un pranzo importante e in compagnia.
Così buono che accontenta tutti. Vegetariani a parte!!!
Con il suo profumo e la sua bellezza scenica rende la tavola accogliente e meravigliosa.


dsc03043
Ma un buon arrosto…un arrosto superlativo richiede tempo e una buona carne di partenza.
Rivolgetevi alla vostra macelleria di fiducia anche per assicurarvi che sia biologico e senza glutine se siete celiaci. Ma anche che sia allevato in modo etico.

Questo di tacchino è un arrosto leggero ma veramente gustoso.

tavola-arrosto


Il vero trucco qui è la salsa, semplicissima e resa densa dal cucchiaio di maizena aggiunto a fine cottura.
Credetemi… non potevo credere alle mie orecchie quando la suocera mi ha detto “Mai mangiato un arrosto tanto buono!”
Una di quelle soddisfazione che non si dimenticano facilmente! Le donne capiranno.

Ottimo con…

Questo arrosto lo potete abbinare con delle patate arrosto cotte in maniera tradizionale oppure proponendole così.. con  una bella casseruola di patate. Una presentazione da veri chef che renderà il vostro pranzo speciale. Perfetto anche nel periodo delle feste.

Casseruola di patate

Patate al forno

Oppure se siete paleo anche  una bella insalata leggera e salutare per rinfrescare il palato.

Insalata di campo con carote e mela-Detox-

insalata-detox

O un buonissimo cavolo cappuccio senza grassi!

Ricetta cavolo cappuccio senza grassi

Cavolo cappuccio senza grassi

Cavolo cappuccio senza grassi

Vi lascio alla ricetta, che credetemi è semplicissima e vi farà fare un figurone.

Ma raccontatemi: quali sono stati i vostri successi culinari più straordinari?

E i vostri fiaschi più colossali? Per me fu la cena del ringraziamento quando scambiai un pollo per un tacchino 😀 Ero alle prime armi ma qui ancora tutti ridono quando ci ripensano!

Un consiglio

L’arrosto di tacchino potete cuocerlo interno la sera prima. Lasciarlo riposare nella carta stagnola tutta la notte e tagliarlo il giorno dopo. In questo modo non passerete tutta la mattina a cucinare!

A cura di Laura Roselli